Il Cane Lupo Cecoslovacco Va Tenuto In Casa o In Giardino?

Cosmo Daniel Elite Baynj proprietario RolandoPer il Cane Lupo Cecoslovacco sarà indifferente soggiornare

in casa o nel giardino.

Non amando la solitudine, sarà più propenso

a stare in casa con il suo branco umano, specialmente se

l’alternativa fosse stare fuori da solo.

buy cialis online cheap

A dimostrazione di quanto scritto, mentre sto finendo la

stesura di questo paragrafo, Nawa, una lupetta di 3 mesi, sta

dormendo tranquilla a fianco della sedia su cui sono seduta.

Cosmo Daniel Elite Ajsa ze Souckova Dvora e Iris Se sei propenso a tenerlo in casa o non si ha un giardino,

sarebbe opportuno adottare alcuni accorgimenti educativi

per il periodo della nostra assenza iniziando ad insegnargli alcune

regole fondamentali.

Una in particolare è quella di non distruggere

il mobilio di casa, lasciando a sua disposizione degli

oggetti con cui potrà giocare e distrarsi fino al nostro arrivo.

Cosmo Daniel Elite Parsifal proprietario Marco e il suo amico gatto proprietario Marco

L’ideale sarebbe metterlo in una stanza più spoglia possibile

o con un arredamento non molto pregiato, almeno fino a

quando con il giusto addestramento non sei riuscito a correggere

la devianza.

Cosmo Daniel Elite Cenek proprietario RobertoIl balcone risulta essere molto pericoloso, perché i nostri

amici lupi, essendo degli ottimi saltatori, nel tentativo di seguirci

non esiterebbero a saltare anche da altezze considerevoli.

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo cliccando qui sotto.

Se ti fa piacere condividi con me la tua straordinaria storia.

Lascia un tuo gradito commento.

Un Cordialissimo Saluto

Daniela

La tua e-mail è al sicuro non verrà ne visualizzata ne ceduta a terzi.

[contact_form]

 

 

L'autore: Daniela Ciotti

Una donna,  che ha fatto della sua passione per gli animali, la missione di una vita. Creatrice e Fondatrice del Centro Allevamento Cosmo Daniel Elite Riconosciuto Enci -Fci dal 1993 per lo Studio e Formazione sul Cane Lupo Cecoslovacco. Autrice e Scrittrice del Best Seller "Il Cane Lupo Cecoslovacco".

2 COMMENTI

  1. io credo che nessun cane debba essere relegato in giardino.. sono parte della famiglia .. sono membri della famiglia .. io li ho sempre avuti in casa anche avendo un giardino.. dormono con me.. e svegliarmi la notte e vedere che dormono tranquilli mi da un senso di pace …io la penso cosi! per quanto riguarda il lasciarli soli.. tutti gli accorgimenti che hai descritto con i miei l’ho adottati ma piu per paura che si facciano del male o mangino qualcosa che non devono…anche se poi soli ci stanno pochissimo…..in giardino? ci andiamo certo ma insieme per giocare 🙂 anche perche senza di me non ci stanno 🙂

    • Ciao Roberta, grazie per aver espresso il tuo pensiero. Sei la benvenuta. Sono d’accordo con te nessuna specie canina deve essere relegata in giardino soprattutto da sola. Sono parte della famiglia che diventa il suo branco il suo punto di riferimento. Infatti conosco molte persone ed ho molti amici che tengono i loro adorati “lupi” in casa con loro. Io personalmente ho tenuto per parecchio tempo in casa con me la mia prima lupa. Poi quando è arrivato il suo nuovo compagno hanno preferito stare in giardino all’inizio solo al giorno per giocare poi anche di notte. Stavano con me fino a quando non decidevo di andare a dormire dopo di che mi facevano capire che volevano uscire. Adesso che il branco è composto da 10 “lupi” preferiscono stare fuori anche se sono liberi di entrare in casa e condividerla con me e la mia famiglia. Infatti ogni tanto vi entrano per controllare che tutto sia sotto controllo e poi escono nuovamente. Riguardo al senso di pace è verissimo danno un senso di sicurezza straordinario pensa che un mio amico non riusciva a dormire la notte a causa della sua paura per i ladri…. da quando ha preso il suo adorato Cane Lupo Cecoslovacco dorme sonni tranquilli. Ovviamente il “lupo” dorme accanto al suo letto. Un Cordialissimo Saluto Daniela

© 2014 - ilcaneluposlovacco.it | Privacy e Termini di utilizzo | Design by Andrea Leti