Cane Lupo Cecoslovacco comportamento nella natura

Questo articolo risponde alle numerose mail che mi arrivano dalle persone amanti delle escursioni in montagna: tra i boschi, in mezzo alla natura, dove si possono incontrare animali di specie diverse.

La domanda principale è: se mi capita di liberarlo dal guinzaglio trovandosi in un posto che non conosce, come reagirebbe?
Rispondo a questa domanda, attraverso la storia di due miei carissimi amici Paolo e Roberto grandi appassionati di montagna.
E’ mia convinzione che il modo migliore per trasmettere le proprie conoscenze sia viverle in prima persona, ma anche sentirle e immaginarle attraverso i racconti di altre persone che condividono la nostra stessa grande passione per questi meravigliosi esemplari.

Roberto F. è il felice proprietario di un bellissimo Cane Lupo Cecoslovacco che prese nel mio allevamento nel 2008 all’età di 4 mesi. Il suo nome originario è Cosmo Daniel Elite Ennio che oggi ha 7 anni.

Paolo B. si è avvicinato a questi meravigliosi esemplari attraverso Roberto, che conosce da tantissimi anni e dopo avere avuto, numerose esperienze con il Cane Lupo Cecoslovacco.
Al fianco di Roberto, ha potuto conoscere, vivere, osservare  e comprendere toccando con mano, l’indole di Cenek alla perfezione, sviluppando la voglia, di condividere la sua vita, con un esemplare femmina di questa specie che sta diventando inevitabilmente concreta e pressante.

Roberto & Paolo con Cosmo Daniel Elite Cenek

Ecco il racconto di Paolo: Ho passato i primissimi giorni dell’anno ospite di Roberto e della sua famiglia. Abbiamo anche collaudato la nuova casa e le nuove stufe. Se non fosse stato per l’eccesso di cibo, sarebbe stato perfetto…ma almeno mi sono distratto e rilassato un po’. Purtroppo il giorno dopo capodanno, Roberto doveva lavorare, aveva il turno di mattina.

Decidiamo quindi di fare un esperimento: vedere se Cenek sarebbe venuto via con me senza Roberto per una passeggiata lunga e come si sarebbe comportato (non è mai andato via con nessuno da solo, tranne il papà di Roberto, intorno a casa).
Ormai è un anno e mezzo che andiamo in montagna insieme, ma l’emozione e la tensione erano alte, perché finché c’è Roberto tutto ok, e si può far fronte a qualsiasi imprevisto, ma… da soli e tutta un’altra storia!!!!. Oltre alla grande responsabilità che mi sentivo di avere nei confronti di Cenek.

Comunque, la decisione era presa.
Roberto era uscito la mattina moto presto.  Alle 9.30, dopo un caffè con i suoi genitori, apro il bagagliaio della mia auto ed invito Cenek a salire (non era la prima volta che saliva nella mia auto, ma le altre volte c’era sempre Roberto).
Cenek, dopo aver visto la pettorina e il guinzaglio lungo, ha capito subito cosa succedeva. Non se l’è fatto ripetere due volte e con entusiasmo è salito nell’auto. La prima fase era andata bene.
Abbiamo fatto pochi chilometri di auto, fino all’inizio di un sentiero vicino casa. Avevo scelto un percorso poco frequentato per cercare di incontrare meno gente possibile soprattutto con i loro cani, anche se era venerdì.

Cosmo Daniel Elite Cenek e Amica l’amica “lupa”

Ci siamo incamminati, utilizzando un lungo guinzaglio, tra numerose annusate e un continuo marcare il territorio da parte di Cenek, ma senza alcuna nessuna fretta.
Superate un paio di strade e un gruppo di persone, visto che tutto procedeva bene l’ho liberato dal guinzaglio e abbiamo iniziato a muoverci più liberamente. (Cenek conosce bene quei sentieri e ogni tanto tendeva ad anticiparmi…un po’ troppo per i miei gusti…non ero molto allenato per i suoi standard…).

Quasi sempre bastava un leggero richiamo e si fermava ad aspettarmi. Solo un paio di volte ho dovuto girarmi e far finta di tornare indietro per accorciare la distanza, ma e andato sempre tutto bene.
La giornata era soleggiata e molto calda, avevo appena fatto una sosta per togliere e alleggerire un pò gli indumenti, quando mi arriva a poca distanza un signore con un cane libero…per fortuna femmina. Accidenti …appena partiti.

Cenek ubbidisce al mio “stop” e si fa riagganciare il guinzaglio. Li avviciniamo e visto il gioco di code, decidiamo di proseguire insieme liberando i cani che iniziano a correre giocando.
Poco dopo ci dividiamo…Io e Cenek proseguiamo per un sentiero più selvaggio e isolato. Tutto continua a procedere alla grande.  Continuiamo a salire, ormai soli e liberi, Cenek è avanti a me, sente un rumore…non so cosa fosse, era un fruscio in mezzo agli alberi…Cenek con uno scatto fulmineo…parte dritto verso il rumore…gli intimo due decisi  “fermo!”. Vista la distanza, da me…non pensavo si fermasse e invece ubbidisce subito. Ritorna da me, con grandi elogi e carezze da parte mia per rinforzare il suo ritorno e ubbidienza nell’ascoltare il richiamo. E’ stato semplicemente Fantastico!!!!

Abbiamo ormai fatto quasi 1000 metri di salita.
Incontriamo un gruppo di persone con i loro cani. Non ci sono fughe da parte di Cenek, basta un semplice comando “resta” e “aspettami”.
Ci sediamo sull’erba, spalla a spalla. le persone e i loro cani ci guardano. Noi guardiamo loro. L’aria è calda, ferma. Tutto tace.

Cosmo Daniel Elite Cenek e Paolo spalla a spalla

Riprendiamo. Ormai mancano solo un centinaio di metri per arrivare in cima. Ci supera un anziano signore del paese, ma si vede che è allenato . Arriviamo in cima praticamente insieme, ma dopo una breve pausa l’uomo riparte e prosegue su di un altro sentiero…giusto il tempo di fare una foto a me e a Cenek.
Restiamo ancora soli nella neve ad ammirare il meraviglioso paesaggio. Dividiamo un po’ di cibo. Come al solito lui non beve, anche se ti stai portando un bottiglione d’acqua nello zaino.

Cosmo Daniel Elite Cenek arrivato in cima

Per tutto il percorso abbiamo tenuto informato Roberto degli incontri durante la nostra escursione. Lui ci comunica che il suo lavoro finirà più tardi del previsto. Quindi io e Cenek iniziamo a scendere con molta calma.
Ritrovato il bivio dove ci eravamo divisi con la nuova amica “lupa”, Cenek decide che è più bello e interessante seguire le sue tracce che tornare dritti all’auto ok…possiamo fare una deviazione abbiamo tutto il tempo.

Ovviamente non c’è più traccia della piccola, ma raggiunto un bivacco troviamo una famiglia con una cucciola di Pastore Australiano.
Cenek non ama particolarmente i cuccioli, li trova troppo invadenti, ma ormai sono un pò più tranquillo, gli aggancio il guinzaglio e li lascio avvicinare, mettendomi per precauzione tra di loro. Cenek è tranquillo e scodinzola (mi dico che è un bene).

Lei piccola ma esuberante aspetto tipico della razza, sale con le zampe sul muso di Cenek che esprime il suo disaccordo con un ringhio, atteggiamento che interrompe all’istante l’irruenza della cucciola che rimane delusa di non poter giocare con lui. Sempre al guinzaglio permetto a Cenek di allontanarsi un pò da noi, iniziando a marcare il territorio circostante, atteggiamento utile a fare conoscere la sua indole dominante. Mentre la piccola si riprende e recupera la sua esuberanza, questa volta saltandomi addosso felice, lasciando in pace Cenek.

Mi accorgo che è proprio ora di tornare al parcheggio essendo quasi le 15 e il sole comincia a calare. Raggiungiamo l’auto entrambi soddisfatti.

Cosmo Daniel Elite Ennio “Cenek”

E’ stata una giornata incredibile al di là di ogni aspettativa. Per me è stato un test importante dopo un anno di: teoria, seminari, sul Cane Lupo Cecoslovacco e di pratica con Roberto e Cenek.
E vero che conosco bene Cenek, ma come ho detto prima finché c’è Roberto va sempre tutto bene. Comunque nonostante le situazioni e gli incontri vari sono riuscito a gestirli molto bene e sono davvero soddisfatto.

Muoversi da solo implica osservare e prestare maggiore attenzione a tutti i segnali che ti manda il tuo Cane e a tutto ciò che succede intorno ad entrambi. Sicuramente è un’esperienza molto stimolante.
Non abbiamo ancora ben capito il ruolo sociale di Cenek, ma non ha nessuna importanza perchè è un grande compagno di avventure: sicuro e affidabile, diffidente al punto giusto, che non si tira mai indietro.

Ci tenevo davvero tanto a raccontarti questa mia avventura.

La verità è che Cenek e un grande Cane Lupo Cecoslovacco, equilibrato e obbediente.
Roberto ha fatto un gran lavoro con lui e conferma anche il fatto, che tu…Daniela hai dei gran Cane Lupo Cecoslovacchi sotto ogni aspetto.

Un grande abbraccio e spero di rivederti presto.

Cosmo Daniel Elite Ennio “Cenek” con Me, Paolo e Roberto.

Grazie per l’autorizzazione di pubblicare questa bellissima storia. Paolo, Cenek e Roberto, carissimi amici del Centro Studio Allevamento Cosmo Daniel Elite.
E’ davvero straordinario il rapporto che si instaura tra Uomo e Cane Lupo Cecoslovacco una volta che lo hai compreso e sei entrato in sintonia con lui.

Se hai trovato questo articolo interessante e utile, metti mi piace, e condividi con chi vuoi tu. Grazie

Scopri la Magica Storia su chi è Veramente il Cane Lupo Cecoslovacco

Scoprirai se è un esemplare adatto a te e al tuo tenore di vita. Imparerai a conoscere come comunica all'interno del branco, con i suoi conspecifici e con noi..

Avrai la capacità di entrare in perfetta relazione ed empatia, sviluppando un'amorevole sicurezza con questo meraviglioso esemplare.

Inviato

Share This
Open chat
Come posso aiutarti?
Ciao, come posso aiutarti?