Il Cane Lupo Cecoslovacco sa molto bene quando reagire in che modo e perché ed ecco le domande più frequenti:

  • Il Cane Lupo Cecoslovacco è adatto alla guardia?
  • Il mio Cane Lupo Cecoslovacco essendo timido e diffidente mi potrà difendere?
  • Necessita di educazione per potergli insegnare la difesa?

Personalmente, posso dire di avere visto Cani Lupo Cecoslovacchi all’apparenza molto tranquilli, diffidenti quasi intimoriti, cambiare improvvisamente atteggiamento davanti ad una situazione di totale all’erta, diventando: impavidi, coraggiosi e minacciosi.
E bene ricordare che ha mantenuto l’indole del suo antenato, il Lupo. Più affidabile ed equilibrata rispetto ad altre specie di cane.
Ti potrai chiedere come mai! Il Lupo in natura tende a scappare anche se è un predatore. Negli anni è stato condizionato dall’uomo a tale atteggiamento imparando a difendere se stesso e il suo Branco di appartenenza solo se strettamente necessario. Altrimenti, perché sprecare tanta energia, che può essere impiegata magari per cacciare, giocare, accudire i cuccioli e la famiglia.
Il Cane Lupo Cecoslovacco ha mantenuto inalterato nel suo DNA questa peculiarità quindi non credo ci sia bisogno di andare a rafforzare una dote che hanno acquisito da generazioni e che verrà utilizzata solo ed esclusivamente se sentono un reale pericolo, attraverso un addestramento specifico.
È solo per vanità e per orgoglio che l’essere umano tende a tenere il controllo su tutto ciò che lo circonda, creando alcune volte i danni peggiori.

“Malgrado le innumerevoli credenze popolari,
i lupi danno spesso dimostrazione di una sbalorditiva capacità di profondere affetto.
Le frequenti effusioni di sentimenti bonari e pacifici in seno al branco non possono che smentire chi li vuole solo animali feroci e spietati”.
(Barry Lopez)

 

Alcuni esemplari del Branco Cosmo Daniel Elite, Lothar, Senesio, Maya, Queena, Sofì.
Puoi vedere come gli esemplari giovani rispettino il ruolo sociale del Cane Lupo Cecoslovacco più anziano: Lothar che al momento del video aveva 12 anni di età, nonostante questo verrà rispettato fino alla fine dei suoi giorni.

Le 3 Regole Fondamentali del Branco: Rispetto, Gerarchia, Disciplina
La raccomandazione che mi sento di dare quando si entra nel “Branco” è: “tutte le persone devono stare vicine a me, e a nessuno è consentito allontanarsi perché in questo modo verrebbe percepito come un pericolo da parte di tutti gli esemplari che si preparerebbero a circoscrivere la persona che si è allontanata dal gruppo, ma non prima di aver avvisato tutti con un sonoro ululato o il tipico “Wuf”
Alcune volte involontariamente è capitato, magari a un fotografo di allontanarsi dal gruppo per seguire i movimenti dei “Lupi”, oppure per rispondere allo squillo del cellulare, fortunatamente non ci sono mai state conseguenze perché i miei “Lupi” sono molto equilibrati e mi riconoscono come punto di riferimento, questo fa si, che, ad un mio richiamo tutto torni alla normalità.
Purtroppo essendo azioni impreviste, non sono mai pronta con la videocamera per riprendere l’evento, anche perché la mia intenzione è sempre quella, di richiamare subito gli esemplari liberi.
Per spiegarti meglio cosa intendo ecco la storia di un’esperienza vissuta in prima persona con il “Branco” che era composto da 11 esemplari.

“Alcuni anni fà, vennero a trovarmi quattro ragazzi, tre uomini ed una donna che allevano, addestrano e fanno spettacoli con: i Falchi, le Poiane, un Cavallo Puro Sangue Arabo.
Erano interessati ad affiancare al loro spettacolo anche il Cane Lupo Cecoslovacco.
Dorotea, Sofi, Kenia, Evaristo erano i 4 Cane Lupo Cecoslovacchi in quel momento liberi di esplorare in un perimetro di 9000 metri quadrati per poterli osservare in tutta la loro: bellezza in movimento, gioco ed espressione mimica che usano per comunicare, precisamente 1 femmina di 6 anni e 3 maschi di circa 3 anni.
Appena i quattro ragazzi si avvicinarono al loro territorio, il soggetto con il ruolo sociale più alto di “Capo Branco” Evaristo, insieme alla sua compagna Kenia anch’essa con ruolo di “Capo Branco” si mosse per primo seguito dagli altri tre in modo difensivo, scoraggiandoli ad avvicinarsi ulteriormente e nello stesso istante in cui i ragazzi si fermarono, gli esemplari fecero altrettanto tranquillizzandosi.
Curiosità-Studio:
La mia presenza è sempre molto determinante. Quando vedono che dialogo tranquillamente con le persone, stanno ad una distanza di 2-3 metri, dando l’impressione di sembrare indifferenti fingendo di sembrare appisolati.
Uno dei ragazzi, osservando questa loro disciplina nel stare tutti tranquilli e mansueti. Mi disse: “Li pensavo più aggressivi ottimi per la guardia, invece mi sembrano molto inoffensivi e disinteressati agli estranei, noi cercavamo un cane docile, ma anche pieno di energia e reattivo”.
Detto. Fatto.

I “Lupi” in quel momento si erano ulteriormente allontanati, non avendo percepito alcun pericolo imminente trovandosi a una distanza rispetto a noi di una ventina di metri.
Invitai quel ragazzo ad avvicinarsi al cancello della loro proprietà, chiedendogli di aprilo per entrare nella proprietà dove il gruppo stava riposando (o almeno questo volevano fare sembrare), ma il ragazzo,
non ne ebbe nemmeno il tempo.
Ancora prima che aprisse il cancello, Evaristo, era già in piedi allertando tutto il suo “Branco”.
Con incredibile velocità, ora si trovava a circa 4 metri dal ragazzo.
È bastato un mio comando per sedare l’intenzione di avvicinarsi ulteriormente.
Il ragazzo meravigliato ma non del tutto convinto, volle ripetere con modalità diverse l’esperimento e notò che ogni volta tutti i Cani Lupi Cecoslovacchi liberi e anche quelli alloggiati all’interno delle loro casette, si allertavano percependo il pericolo ancora prima che lui riuscisse a portare a termine l’azione”.


Cosmo Daniel Elite Manlio in allerta a protezione dei cuccioli

In rari casi è capitato che nonostante la mia presenza sia tranquilla e rilassata siano ugualmente molto nervosi e irrequieti inducendomi a chiuderli nei loro rispettivi box.
Episodi di questo genere poco gradevoli in presenza di alcune persone in visita, per diversi motivi, al Centro Studio Cosmo Daniel Elite sono capitati anche in passato con il Cane Pastore Maremmano Abruzzese, con i Cavalli e con i due gatti Mamao e Pippo.
Sono della convinzione che gli animali con la loro spiccata sensibilità, riescano a percepire lo stato emotivo che alcune persone trasmettono attraverso la loro presenza, (rabbia, paura, rancore, indifferenza, sofferenza, menzogna, cattiveria) che indubbiamente alterano il loro stato emozionale a livello energetico.
Ovviamente è vero anche il contrario, gli animali sono attirati da tutte le persone che emanano un alone energetico di: amore, benevolenza, empatia, gioia, pace, serenità.

In tanti anni di cinofilia vivendo a stretto contatto con numerosi animali, ho imparato a percepire perfettamente il disagio dei miei esemplari fidandomi del loro istinto e dal loro comportamento il più delle volte riesco a capire i lati “nascosti” di queste persone.
Senza ombra di dubbio, non ho mai dato in adozione i cuccioli a individui che il “Branco” mi ha segnalato  come poco affidabili.
Il perché è molto semplice, quando ho ceduto un cuccioli lasciandomi ingannare da tanta avvenenza, senza ascoltare e percepire l’avvertimento, in questo caso del “Branco”, si sono verificati molti problemi. Queste persone si rifiutavano di ascoltare e apprezzare i consigli da me elargiti che inevitabilmente portavano a una gestione e a una educazione poco idonea e corretta per questo tipo di esemplare così vicino all’antenato il Lupo.
Conseguenza nel 100% dei casi e devo dire “Per Fortuna” ho ripreso il cucciolo inserendolo nuovamente nel  “Branco” di appartenenza, senza poche difficoltà. Anche in questo caso il “Branco” si comporta come gli antenati che sono poco propensi a riprendere in famiglia gli esemplari che per qualsiasi motivo si sono allontanati.
Sono casi che posso contare nelle dita di una mano, ma pur sempre antipatici e alle volte anche traumatici per il povero piccolo che si trova a fare esperienze poco piacevoli.
Consiglio a tutti i possessori di animali come: cani, gatti, cavalli, di ascoltare e fare attenzione a cosa hanno da dire gli animali che vivono al nostro fianco.
Chiediamoci sempre come mai il nostro amico a qualunque specie animale appartenga, si comporta in quel modo particolare, magari con atteggiamenti che non abbiamo mai visto prima.
Può capitare nel caso del cane, che camminando per strada il nostro fedele amico, che si è sempre comportato bene, all’improvviso si metta a ringhiare o indietreggi dietro di noi all’arrivo di alcune persone, invece di sgridarlo oppure cercare di rimetterlo al nostro fianco, prima chiediamoci:
Come mai si è comportato così? cosa sta percependo e osservando che noi non siamo in grado di vedere e percepire?
Facendo queste domande dentro noi stessi, tutto sarà più chiaro, comprenderemo meglio il nostro amico a quattro zampe che si fiderà una volta di più, acquisendo ancora più fiducia e rispetto verso il suo amico umano.

“Nello Sguardo di una bestia muta…
sono parole che…
l’anima del Saggio comprende”

 

Cosmo Daniel Elite Runa età 55 giorni

Se pensi che questo articolo possa essere utile, lascia un commento, metti mi piace e condividi.
Grazie!

Scopri la Magica Storia su chi è Veramente il Cane Lupo Cecoslovacco

Scoprirai se è un esemplare adatto a te e al tuo tenore di vita. Imparerai a conoscere come comunica all'interno del branco, con i suoi conspecifici e con noi..

Avrai la capacità di entrare in perfetta relazione ed empatia, sviluppando un'amorevole sicurezza con questo meraviglioso esemplare.

Inviato

Share This
Open chat
Come posso aiutarti?
Ciao, come posso aiutarti?